CPanel

Laiga - Libera Associazione Italiana Ginecologi per l'applicazione della legge 194/78

News | FAQ | Links
Home News Concluso il III Convegno Nazionale LAIGA

Concluso il III Convegno Nazionale LAIGA

E-mail Stampa PDF

Posti in piedi al Convegno LAIGA, ginecologi non obiettori pronti a dare battaglia. Due le iniziative importanti che certamente avranno un peso politico non indifferente: Rete di avvocati e unione delle associazioni che difendono il diritto delle donne alla salute e alle libere scelte.

Si chiude oggi a Napoli III Convegno Nazionale della Libera Associazione Italiana Ginecologi per l'Applicazione della legge 194 (LAIGA), che ha visto la partecipazione di molte associazioni e di oltre duecento operatori del settore, provenienti da tutte le regioni italiane. Aborto e contraccezione d'emergenza, due aspetti che in Italia sono tuttora un problema per l'eccessivo, a volte non legittimo, ricorso all'obiezione di coscienza.

L'applicazione della legge 194 è sempre a rischio in molte regioni italiane, troppe le strutture sanitarie che non applicano la legge, troppi i medici che non prescrivono la pillola del giorno dopo, troppi gli ospedali che non garantiscono l'aborto farmacologico (RU486). In questo scenario l'impegno di Silvana Agatone, presidente della Laiga, si concretizza con con due proposte che hanno trovato ampissima adesione.

La prima è una Rete nazionale di avvocati che assisterà le donne che hanno incontrato difficoltà ad accedere al diritto di interrompere una gravidanza. Non solo, anche i medici non obiettori che invece la legge la applicano, saranno tutelati. Come spiega Agatone, i medici operano in un contesto difficile "non solo perché le strutture non forniscono i mezzi ed il personale necessario, ma anche perché si lavora tra mille difficoltà anche burocratiche ed organizzative". Ecco quindi che la Rete di avvocati tutelerà gli operatori da eventuali denunce.

La seconda proposta e del genere "l'unione fa la forza". Si parte con UNIDAS Donne (Unione Nazionale Italiana Delle Associazioni per la Salute delle donne). Un nuovo soggetto associativo, una sorta di federazione tra le associazioni che in Italia sono più impegnate nella difesa dei diritti delle donne.

Per ora sono già 20 quelle che hanno aderito nel corso del convegno, ma la raccolta va avanti.

Ecco l'elenco delle Associazioni che hanno aderito: Aidos, Agico, Agite, Andria Ass. Scientifica, Bioetica e diritti, Comitato applicazione Legge 194 - Campania, Donne pensionate SPI - CGIL, Dopo Paestum, Freedom for Birth Rome Action Group, IPPFE EN, Ordine Assistenti Sociali, Nosotras Psicologi Campania, SENONORAQUANDO? - Napoli, SENONORAQUANDO? - SANITA', Tavolo Comunale per la 194, UDI - Napoli, SPI - CGIL nazionale, Vita di Donna Onlus.

La foto è di Gaetano Amalfitano

8 novembre 2014

 

Informazioni

Assistenza legale
Come ottenere assistenza nel caso di difficoltà
Assistenza medica
Quali centri offrono assitenza in Italia
Ti diamo ascolto
Chiama o invia una email